Spread Trading. Strategia ed esempi concreti

Cos'è lo spread trading?

Con il termine Spread Trading si intende una particolare modalità di fare trading basata normalmente su due asset (da qui anche il nome di Pair Trading) scelti tra valute, indici, commodities, ecc. Invece di puntare su un solo strumento finanziario, ovvero sul suo rialzo o sul suo ribasso, questa particolare strategia di trading punta sull'aumento/riduzione della differenza tra le prestazioni dei due strumenti finanziari scelti. Per chi si avvicina da poco al trading questa strategia potrebbe sembrare difficile, ma con qualche esempio diventerà chiaro che non lo è.

Per capire meglio cosa significa fare Spread Trading partiamo dal trading classico su singolo strumento.

Apriamo un grafico qualsiasi ad esempio il classico EurUsd.

Trading Classico

Chi fa trading classico cercherà normalmente dei segnali di ingresso attraverso le più disparate tecniche. C’è chi utilizza  un indicatore, chi più di uno, altri si basano sulle news economiche che in qualche modo vanno ad impattare i mercati . Poi ci sono quelli che si affidano a segnali forniti da trader professionisti (o presunti tale :-)). E qui si apre un mondo perché bisognerebbe capire se questi segnali siano validi o no, o comunque più validi dei propri. Impossibile saperlo se non dopo qualche mese di utilizzo. Ah già ci sono gli storici, ma chi ci assicura che oltre ai 2, 3 conti in profitto non si sorvola su 20, o 30 conti azzerati o chiusi in perdita? Al di là di tutto il problema comunque è sempre lo stesso: occorre prevedere i movimenti futuri. Fatta la previsione, ad esempio di rialzo, guadagneremo tutte le volte che la previsione è corretta, e perderemo quando la previsione è errata.

Come dicevo prima, per fare Spread Trading occorre prendere in considerazione 2 strumenti finanziari per cui apriamo anche il grafico GbpUsd stesso timeframe.

Come possiamo vedere l’andamento che hanno avuto i due strumenti è simile. Per vedere l’andamento relativo dei due grafici possiamo utilizzare il software FA Spread Trading Panel 2 che ci permette di tracciare su uno stesso grafico 2 o più strumenti finanziari agganciandoli in un punto ben preciso.

Volendo si può cliccare sul pulsante verde per chiedere al software di tracciare direttamente sul grafico sottostante. Minimizziamo l’interfaccia grafica e, per vedere meglio, cambiamo il colore dello sfondo

Dalla sovrapposizione dei due grafici vediamo che i due strumenti hanno un andamento simile ma uno dei due sta performando al momento un po’ meglio, ovvero EurUsd. Fare Spread Trading significa fare una previsione sulla differenza di performance tra questi due strumenti. Prevediamo che le curve si riavvicinino, e quindi un restringimento dello spread, oppure prevediamo che le curve si allontanino (ovvero un aumento dello spread)?

Supponiamo di voler puntare sul restringimento dello spread (perché ad esempio noto che le curve normalmente sono state molto vicine e questo distanziamento è anomalo e verrà coperto a breve). In questo caso aprirò una posizione SHORT su EurUsded una LONG su GbpUsd.

FA Spread Trading Panel 2 ci permette anche di aprire gli ordini, di raggrupparli e assegnare loro un target, raggiunto il quale verranno chiusi.

Con questa tecnica in quali casi otterremo un profitto? Analizzando quello che può capitare  ci renderemo subito conto dei vantaggi e degli svantaggi dello Spread Trading

Iniziamo col dire che ottengo un profitto se:
1) i due strumenti hanno un andamento rialzista con GbpUsd che sale di più rispetto a EurUsd
2) i due strumenti hanno un andamento ribassista con GbpUsd che scende meno rispetto a EurUsd
3) GbpUsd ha un andamento rialzista ed EurUsd un andamento ribassista.

Se si ha assenza di trend,  i due strumenti, avranno delle oscillazioni in su e in giù e ci saranno momenti in cui il profitto cumulativo è positivo ed altri in cui è negativo. Impostando un target, nel momento in cui il profitto toccherà quel valore, FA Spread Trading Panel 2 chiuderà le posizioni.

Ovviamente c’è anche il caso in cui, avendo puntato su un restringimento dello spread, la previsione è sbagliata e i due strumenti continuano ad allontanarsi. In questo caso otteniamo una perdita generata da entrambi le posizioni (e ci troveremo esposti su due strumenti in direzione sbagliata)

Concludendo questa sezione possiamo dire che con lo Spread Trading il guadagno NON dipende più da "quanto" è salito/sceso il singolo strumento, ma da come si è modificata la differenza (appunto lo spread) tra i due strumenti finanziari.

L’ esempio dimostra perché lo spread trading è una strategia MARKET NEUTRAL, ovvero non direzionale e si può avere un profitto a prescindere dal fatto che il mercato sia rialzista, ribassista o senza trend.

Spread Trading sul Forex

Nell’esempio appena visto abbiamo utilizzato EurUsd e GbpUsd dove la valuta Usd è presente in entrambi gli strumenti. In realtà quello che abbiamo fatto è puntare sul cambio EurGbp che esiste tra gli strumenti messi a disposizione nelle piattaforme MetaTrader 4 e 5. Abbiamo infatti scommesso sul fatto che la performance di Gbp rispetto a Usd fosse migliore della performance di Eur rispetto a Usd. Questo si traduce nello scommettere che il cambio EurGbp vada giù. Qualcuno potrebbe dire a questo punto che conviene tradare direttamente il cambio EurGbp e non ha tutti i torti. Ma qui si torna a quanto dicevo all’inizio: come trovare i segnali di ingresso per un particolare strumento finanziario? Nel nostro esempio, una possibilità potrebbe essere proprio questa. Per tradare EurGbp e scegliere su cosa scommettere posso guardare l’andamento dello spread tra EurUsd e GbpUsd.
In alcuni casi c'è comunque convenienza nel fare spread trading coinvolgendo anche la stessa valuta. Posso sempre guardare lo spread tra i due strumenti come indicatore per ricavare informazioni sullo strumento che opera in anticipo o in ritardo e decidere di aprire di conseguenza. Nel caso in cui la previsione risultasse errata e la posizione andasse in perdita possiamo decidere di coprirci da ulteriori perdite aprendo una posizione contraria sull’altro strumento che a questo punto starà operando in anticipo (operazione in hedging).

Lo spread tra i due strumenti diventa quindi uno strumento per ricavare segnali di ingresso. Ovviamente le strategie che possono essere messe in atto sono tantissime e qualcuna la presenterò nei prossimi articoli. Per questo motivo vi invito a registrarvi se non l'avete già fatto.

Conclusioni

Lo spread trading è una tecnica di trading interessante che richiede grande attenzione. L'aspetto cruciale è la scelta degli strumenti, che come vedremo devono essere correlati. Sbagliare la scelta degli asset avrà conseguenze sull’esito dello spread trading.

Nel Forex è possibile fare spread trading anche se in un modo che si discosta un pò dal metodo tradizionale e guardare allo spread come ad un generatore di segnali di input. Le strategie come al solito possono essere le più svariate.

Per ulteriori informazioni date un'occhiata all'articolo successivo sui requisiti.

Vi do appuntamento al prossimo articolo e vi invito a visitare la mia pagina Facebook.

Buon trading!

Posted in Senza categoria, Spread Trading and tagged , , .